Diffusore per audiocostruttori

SCARICA PDF

Ideato da Roberto Centi, il nostro tecnico, lo trovate in negozio il martedì e venerdì pomeriggio o sabato mattina o potete inviare una e-mail a roberto@audiokit.it


Finalmente ho trovato il tempo per progettare un oggetto avanzato ed a costo accessibile, capace di adattarsi alle esigenze di chi ama sperimentare con i diffusori audio senza dover rifare da capo l'ebanisteria ad ogni variazione di progetto.
Questo mobile da pavimento,pur non potendo definirsi universale, ha caratteristiche tali da potersi adattare a buona parte degli altoparlanti in commercio.
E' idoneo per poter realizzare sistemi a tre o piu' vie,sfruttando cosi' appieno i suoi molteplici vantaggi rispetto ad un mobile tradizionale, e si puo' impiegare efficacemente anche per realizzare sistemi a due vie.


I pannelli colorati di blu nelle figure sono removibili e sostituibili.



Il coperchio superiore nella figura e' aperto per rendere visibile l'interno.


Tre pannelli rimovibili/sostituibili
Il pannello inferiore puo' essere chiuso nel caso si voglia chiusa o con variovent, o forato per ospitare tubi di accordo, oppure uno o piu' altoparlanti passivi, o semi-attivi,fino a 10" di diametro.



La sua posizione sul lato inferiore, distanziato piedini, e' fondamentale per minimizzare la diffrazione del pavimento alle frequenze più basse


Il pannello trasversale interno puo' essere rimosso per allineamenti bass- reflex o cassa chiusa, ed ogni qual volta non si intenda sfruttare il tubo di Venturi e la linea di trasmissione svasata che tale pannello va a creare



Il pannello frontale è in grado di ospitare la maggior parte degli altoparlanti woofer e mid-woofer da 18 a 26 cm, ciò non toglie che possa venire usato da progettisti esperti anche per altoparlanti di differente diametro.


Nel caso l'altoparlante debba essere sostituito con un altro di diametro diverso basterà cambiare il pannellino


Disporre le unita' medioalte



Nella parte superiore, dove esiste un traliccio vuoto di legno, è previsto l'alloggiamento delle unita' medio ed alte tramite un sistema di corde elastiche che terranno tali unità sospese, separate le une dalle altre ed isolate meccanicamente dal woofer.


Questo sistema minimizzera' le intermodulazioni meccaniche fra i trasduttori, e le diffrazioni del pannello frontale che in questo caso ....non esiste !

Le uniche diffrazione saranno provocate dal pannello superiore del mobile e dal traliccio, tutte minimizzabili con feltrone o fonoassorbente.
I volumi dei medi potranno essere rivestiti esternamente con fonoimpedenti tipo fogli sottili di sughero, feltrone, ecc..


Qui l'abilita e la creatività dei progettisti è lasciata libera di spaziare, gli unici limiti che incontreranno sono gli ingombri ed i pesi che la struttura a traliccio è in grado di gestire.

Questo sistema di sospensione elastica permetterà un orientamento nelle tre dimensioni delle stesse unità, anche singolarmente; si potranno usare lenti acustiche ed altro per ottenere sistemi omnidirezionali...



Si possono impiegare trasduttori per i medi che abbiano già un proprio volume di carico o costruirne a misura di nuovi con tubi e vetroresina, costruire con pannelli di fibra fonoassorbenti controlli meccanici per la direttività, orientare i lobi di emissione versio il punto di ascolto



Potendo spostare le unita' si potra' effettuare la trasduttori. messa in fase dei trasduttori


La testa potrà essere chiusa, per motivi estetici, da un cappuccio di tela elasticizzata o cinque telaietti ad incastro telati


Filtri Cross-over


Per il calcolo dei filtri separatori consiglio di usare un programma che tenga conto del posizionamento spaziale dei trasduttori singoli, com'è il sempre valido cross-pc http://www.giussani-research.it/cross-pc-5-0/?lang=it


Per noti motivi è preferibile tenere i filtri isolati meccanicamente dai diffusori; nella maggior parte dei casi i filtri potranno essere alloggiati sospesi dietro le unità medio alte, oppure appoggiati sopra un foglio di fonoassorbente morbido



Per i collegamenti fra crossover e trasduttori consiglio di usare un cavo molto morbido e sottile; si puo' tenere conto delle relative resiste parassite  in fase di progettazione del crossover
Avvertenza: Le induttanze dei crossover sono molto sensibili ai campi magnetici, soprattutto quelle avvolte in aria. Se si useranno trasduttori con magneti al neodimio schermati non ci saranno problemi, se si useranno trasduttori con magneti non schermati sarà opportuno porre il crossover in una scatola separata distante dai trasduttori.

Ideato da Roberto Centi, il nostro tecnico, lo trovate in negozio il martedì e venerdì pomeriggio o sabato mattina o potete inviare una e-mail a roberto@audiokit.it


PayPal

Produttori

Contatti

Telefono:+39 06-92 70 8310

Contattaci

Newsletter